Who

Sono io, Stefano Scaroni, conoscetemi meglio.

“L’ambizione non mi spinge solo ad andare più lontano di quanto nessuno sia mai stato prima di me. Essa mi porta al di là dei miei limiti del possibile.”
James Cook

Mi chiamo Stefano Scaroni, sono nato a Milano nel 1972 ed è qui che vivo con la mia famiglia, alla quale devo il successo di ogni mia iniziativa. Mia moglie Elena da sempre rappresenta per me un punto di riferimento insostituibile: il nostro è un rapporto forte e sincero, fatto di equilibrio e di complicità. Da oltre dieci anni è la mia compagna in un viaggio che ci ha regalato momenti indimenticabili e due bellissimi figli, Sofia e Matteo, la nostra fonte di orgoglio e ispirazione quotidiana.

Ho scelto di fare l’imprenditore e ho deciso di farlo nel mio Paese, perché sono convinto che non esiste soddisfazione più grande di vedere realizzati i propri sogni a casa propria.
È vero, fare impresa è una sfida complessa e difficile e sono in molti a pensare che in Italia solo chi è più furbo, spregiudicato o fortunato può farcela. Io credo invece che il successo sia solo l’ultimo passo di un lungo percorso fatto di impegno, cultura, onestà e sensibilità.
Sono stati i miei genitori a trasmettermi questi valori, valori che applico ogni giorno nella mia vita privata e nel mio lavoro. Da mio padre ho preso l’animo sognatore e visionario, che mi spinge alla continua ricerca di nuove esperienze e opportunità; a mia madre devo la sensibilità, la determinazione e la concretezza, risorse indispensabili per raggiugere ogni obiettivo mantenendo i piedi ben saldi per terra.

Ho iniziato a lavorare presto perché sentivo il bisogno di rendermi indipendente per iniziare a costruire qualcosa di mio. Dopo più di dieci anni di esperienza e di crescita all’interno di grandi gruppi internazionali, in Italia e all’estero, ho conosciuto Matteo Zaffaroni, un giovane imprenditore del settore del cartone ondulato. È stato l’inizio di un’amicizia vera e di un’intensa collaborazione che ci ha portato a grandi risultati, con Deles – azienda leader in Europa nell’imballaggio e nella logistica industriale – e con altre iniziative imprenditoriali.
La voglia di sperimentare e il desiderio di mettermi continuamente in gioco mi hanno spinto a esplorare nuovi settori: così, facendo tesoro delle mie esperienze, ho fondato Ems, società specializzata in servizi di advisory, organizzazione aziendale, risorse umane, outsourcing e formazione per le imprese.
Contemporaneamente, grazie all’amicizia con lo chef Lucio Pompili e alla preziosa collaborazione di un amico manager internazionale sono riuscito a trasformare una passione – la cucina – in un’altra entusiasmante avventura professionale: è nato così Symposium Lab, un laboratorio di creatività, consulenza, formazione e supporto per chi lavora nel mondo della ristorazione.

L’ultima sfida si chiama Exit – Gastronomia Urbana: un angolo di città che rivive nell’incontro tra tradizione e innovazione, ideato e realizzato in collaborazione con gli chef Matias Perdomo e Simon Press e con il maître sommelier Thomas Piras. Un progetto ambizioso e destinato a crescere, che si propone di portare l’eccellenza gastronomica in tavola, facendo della qualità un prodotto accessibile, da valorizzare e da condividere.
Sono un ottimista di natura e mi piace pensare alle difficoltà come a prove da superare, necessarie se si vuole crescere interiormente e professionalmente. Credo nell’autenticità, nelle idee e soprattutto credo nelle persone, che sono il vero valore di ogni impresa.