Benvenuto 2018!

Nel 2017, appena terminato, abbiamo visto Trump e sua moglie insediarsi alla Casa Bianca – chi lo avrebbe mai creduto… ogni tanto fatico a capire le scelte della collettività. Dall’altra parte del mondo, il nord coreano Kim Jong-un si è divertito a giocare alla guerra come un bambino. In Europa, mentre veniamo colpiti al cuore delle grandi città da atti terroristici violenti – di cui Londra, San Pietroburgo, Barcellona sono solo alcuni esempi eclatanti – un giovanissimo e promettente europeista, Emmanuel Macron, prendeva la guida della Francia e contestualmente, ma in senso diametralmente opposto, i catalani rivendicavano con forza la loro autonomia. Ma perché…?
Nella mia amata Italia hanno avuto particolare risalto la tragica vicenda della valanga di Rigopiano ed il caso di Dj Fabo che ha acceso il dibattito sulla questione del fine vita e del biotestamento. Per la prima volta dopo 50 anni l’Italia è fuori dai mondiali di calcio – che profonda tristezza, quasi come quando ho visto il mio caro vecchio Milan passare di mano un Gruppo cinese che nessuno conosce…
Veniamo a me.
Il mio 2017 è stato un anno di viaggi, che ho condiviso, quando possibile, con la mia famiglia. Abbiamo portato per la prima volta i bambini oltreoceano, in Florida – che bello vederli crescere.
Nel 2017 sono approdato, finalmente, nel mondo dei social. DELES ha raggiunto il record assoluto di vendite. EMS ha iniziato il suo consolidamento nel campo della consulenza aziendale. Sempre nel 2017 è nata l’idea EXIT, su cui abbiamo lavorato duramente lungo tutta la seconda parte dell’anno.
Ed eccoci infine nel 2018. Un inizio con il botto…preludio di un anno pieno di aspettative e passaggi importanti. A Gennaio si concretizzano subito il mio nuovo sito web, l’apertura di EXIT e l’inaugurazione della nuova sede EMS. Poi la nascita della DELES Academy, il nuovo e concreto piano di apertura ai giovani, un pianeta che mi incuriosisce moltissimo ed in cui ripongo grandi aspettative. Matteo a Settembre inizierà la primaria e Sofia andrà in quarta. Che bello! Che profonda emozione!
Da parte mia spero di avere il tempo di fare tutto quello che ho in testa e di farlo con la giusta attenzione.
Io sono pronto e carico, buon anno a tutti!